Supporto
Versione test gratis per 21 giorni Login

Tour de France 2009


Affascinante sguardo al cuore della gara ciclistica più dura al mondo


Lo sport ai massimi livelli a portata di mano. Dai un'occhiata ai dati sulla potenza di Mark Renshaw, Team Columbia HTC. L'australiano è colui che tira la volata finale per lo sprinter più veloce del circuito professionistico, Mark Cavendish. Il treno nel finale di gara per lo Sprint di Cavendish, è composto da tre uomini: il primo ad entrare in azione per lanciare la volata è Tony Martin, poi ai 1000 metri dal traguardo prende il sopravvento George Hincapie, infine tra i 600 ed i 550 metri tocca a Renshaw prendere il comando per lanciare lo sprint di Cavendish, che completa il lavoro negli ultimi 200 metri.

Allenati cone i professionisti – Ottieni il tuo programma d'allenamento individuale, qui

Analisi della prima settimana



Questo diagramma mostra la vista settimanale del registro allenamenti di Mark. Si può facilmente notare la struttura di ogni singola fase, dalla sessioni mostrate nella panoramica. Il colore rosso predomina, esso indica la Zona 5, ovvero la Zona di Potenza. Questo è il livello al quale le gare, a livello professionistico, vengono decise. Poi ci sono i segmenti in arancione - Zona 4 , la Zona di Soglia. Le intensità intermedie non hanno alcuna rilevanza qui. Ecco come appariva il suo allenamento, sotto la guida del tecnico 2PEAK Benoit Nave, prima del Tour de France: Mark, per preparare il Tour, ha ripetutamente eseguito sessioni ad alta intensità.

Tappa 1 - Per iniziare, una prova a tempo (cronometro)



Cronometro individuale di Monaco: La curva di potenza riflette la gara. Durante la prima metà di gara, c'erano 260 metri da scalare. Sui passaggi più ripidi della dell'irregolare salita, Mark è entrato in zona rossa. Egli è scattato sulla prima rampa dopo la partenza, mantenendo 616W per 46 secondi. Poi la potenza si è stabilizzata sui 400W. Sulla discesa tecnicamente impegnativa, la potenza è scesa, ma dopo ogni stretto tornate si può notare un picco, in quanto egli riprendeva a pedalare per riacquistare velocità. La potenza media su tutta la gara è stata di 371W. Abbastanza buono per Mark, il quale non aveva l'ambizione di vincere questa tappa, posizione 140 a 2'15" dal vincitore, Fabian Cancellara.

Tappa 2 - Prima vittoria per il Treno-Columbia



Viaggio di lavoro andato secondo i piani per Mark & Mark: Renshaw conduce la volata, Cavendish vince. Una tappa tranquilla per Mark Renshaw. Oltre ad una collina all'inizio - mostrata come un intervallo - non c'era lavoro duro da fare fino al finale. Lo si può evincere dalla bassa potenza media di 201W ed dalla pulsazione media di 136. Il gruppo offriva una forte scia tale da permettere una velocità media di circa 40Km/h senza grandi sforzi. I quattro fuggitivi, che erano stati in testa per molto tempo, hanno dovuto spendere molta più energia. Per Mark Renshaw, la parte più difficile della giornata è iniziata poco prima del traguardo. La sua squadra era impegnata a recuperare i fuggitivi, ma Mark si è risparmiato per il finale.
Tappa 2 in Dettaglio - l'ultimo chilometro



La volata della seconda tappa in dettaglio: L'ultimo minuto della gara è stato corso ad una velocità media di 61Km/h e, così facendo, Mark ha raggiunto un'erogazione media di potenza di 583W, non uniformemente distribuita. Notare i tipici picchi di potenza, che si verificano quando si porta se stessi in posizione o si difende la posizione nel treno per la volata. Non appena Mark è esposto al vento, la potenza, a questo velocità enorme, sale a oltre 800W. In una di queste manovre, ha raggiunto una potenza massima di 1323W. Intorno ai 500m dalla linea del traguardo, Mark perde la copertura del suo compagno di squadra George Hincapie e lancia lo sprint finale. Per accelerare da una già straordinaria velocità di 67Km/h fino ai 68,4Km/h e mantenerli, egli deve sprintare fino ad una potenza media di 1029w per oltre 14 secondi. Cavendish poi esce dalla sua ruota posteriore e sprinta per la vittoria.
Dei professionisti, non è solo la loro grande potenza nello sprint ad impressionare. Ci sono ciclisti amatoriali che possono raggiungere un valore simile. Il trucco è quello di mettere in campo tale potenza, al termine di una lunga gara 200Km. Essere concentrati, avere una visione completa della situazione di gara e battagliare per la posizione in una gara professionistica di massimo livello, questa è la vera sfida.

Tappa 3 - Gruppo frazionato e secondo successo per il Treno-Columbia



Tappa tranquilla, fino a quando il team Columbia ha formato un veloce gruppo di testa ed ha spezzato il gruppo. La situazione si è resa possibile grazie ad un cambiamento della direzione con un conseguente forte vento laterale. La squadra Columbia era in testa e visto il piccolo spazio gap col gruppo, hanno sfogato tutta la potenza. Questo può essere notato nella curva di potenza di Mark, la quale negli ultimi 40 minuti è salita di quasi 300W nella media. Anche la velocità di 52Km/h per gli ultimi 40Km è abbastanza impressionante - viste le condizioni di vento laterale! 27 persone sono riuscito a rimanere nel gruppo di testa - il resto del gruppo non ha chiuso il gap, alcuni favoriti hanno perso tempo prezioso in classifica generale.

Stage 3 – Classico Effetto del Vento Laterale



L'estratto mostra l'azione del team Columbia. I corridori si scambiano la posizione continuamente. Mark Renshaw, rispetto ad altri della sua squadra, in questa fase risparmia le energie. L'effettiva fase di sprint, a causa delle piccole dimensioni del gruppo, è molto breve.

Stage 3 – Il Treno Spinge per una vittoria



Nell'ultimo chilometro e mezzo prende forma il treno Columbia. Appena Mark si mette in testa al gruppo, la velocità di 58Km/h non è elevata come quella del giorno precedente, con 22 secondi di sprint, l'australiano la porta fino a 65Km/h, la mantiene e Mark fa il resto come il giorno prima.

Tappa 4 – Cronometro a Squadre



Probabilmente i 3/4 d'ora più difficili di questo Tour per Mark Renshaw: In una cronosquadre, anche i velocisti devono fare la loro parte, anche se non guidano il treno a lungo come i migliori specialisti del TT in squadra. Fasi della durata di minuti, alla potenza media di 450-500W, fanno si che le cronometro a squadra siano prove particolarmente dure da affrontare. Quando Mark era in testa, ha dovuto raggiungere le 700W. La sua potenza media nella cronosquadre era però di "solo" 378W - ma questo in realtà non riflette il grande sforzo, perché alla fine dei conti, sono i picchi di quando si è in testa quelli che si fanno sentire davvero. Durante la gara, per recuperare un po', Mark gestisce più volte lo sforzo, questo può essere notato nella sua frequenza cardiaca, la quale non sempre rimane al massimo livello, ma scende di volta in volta. Il team Columbia ha concluso la gara con 59" di ritardo. al 5 ° posto.

Tappa 5 – Le Fughe hanno caratterizzato la Tappa



La quinta tappa è stata frenetica, caratterizzata dalla fuga vincente di alcuni fuggitivi, tra i quali Thomas Voekler, che vince in solitaria. Il team Columbia è stato una delle squadre protagoniste dell'inseguimento per recuperare il gap. Lo si può notare nel resoconto potenza di Marks. Dopo tre ore di corsa, il team Columbia accorcia il distacco con un aumento di velocità. Mark Cavendish vince la volata di gruppo, dopo il consueto lavoro preparatorio dalla sua squadra.



//loading page time info for admin